MASTERCLASS STRUMENTALI 2019

sabato 20 luglio 2019

 



I Docenti delle MasterClass:

Docenti delle Masterclass sono: 

 

Flauto: Roberto Baiocco

Oboe: Nelson Nunez

Clarinetto: Franco Da Ronco

Sax: Enea Tonetti

Fagotto: Orazio Lodin

Tromba: Ivano Buat

Corno: Ugo Favaro

Trombone/Euphonium/Tuba: Devid Ceste

Percussioni: Davide Tonetti

 


Flauto/Ottavino

ROBERTO BAIOCCO

Sono nato in Germania da padre abruzzese e madre tedesca e, dall’età di tre anni, sono cresciuto in Italia. Mio nonno mi insegnò i primi rudimenti del solfeggio musicale quando avevo sei anni. In seguito convinse sia me che mio padre a frequentare insieme a lui un corso di flauto dolce organizzato dal Comune di Torino.

Il primo a desistere fu mio padre, poi a un certo punto anche il nonno non riuscì più a muovere le dita con la velocità necessaria. Quindi, di tre generazioni, rimasi l’unico flautista della famiglia. 

All’età di undici anni i miei genitori mi iscrissero al Conservatorio G. Verdi di Torino, dove ho conseguito il diploma in flauto traverso.

Dopo aver finito gli studi a Torino sentivo il forte desiderio di perfezionarmi ancora e così decisi di iscrivermi presso una Università tedesca (Musikhochschule). Dopo il conseguimento della laurea ho vissuto in Germania ancora per quasi diciotto anni, suonando in diverse orchestre, insegnando flauto ai giovani e facendo tantissima musica da camera. L’entusiasmo che ho sempre avuto per il mondo dell’orchestra mi ha spinto a perfezionarmi nello strumento più piccolo e più acuto di tutti. Ad un certo punto, visto i buoni risultati che riuscivo a ottenere , decisi di tornare in Italia… nella città dove sono cresciuto, Torino appunto. Il caso volle che proprio in quegli anni si fosse liberato un posto al Teatro Regio per il mio piccolo ed acuto strumento, mi presentai al concorso e lo vinsi. Dopo tanti anni di esperienza in orchestra sento il desiderio, il bisogno di trasmettere questa esperienza ai giovani, agli studenti interessati.

 


Oboe

NELSON NUNEZ

Nato in Venezuela il 22 novembre 1989.

Inizia gli studi musicali a 14 anni presso la Scuola di Musica "Niños Cantores del Zulia" nella città di Maracaibo sotto la cura del Maestro Serge Smirnoff.

In seguito al Diploma di maturità scientifica e umanistica, prosegue gli studi musicali nel Conservatorio di Musica Simón Bolívar, all'Università sperimentale delle Arti e nell'Accademia Latinoamericana d’Oboe

a Caracas seguito dai Maestri Andrés E. Medina, Marco Tarazona, Victor Morles, Ricardo Riveiro, Miguel Rutigliano, Alvaro Mazanilla e Luis D. Marquez. Ha partecipato in corsi internazionali prendendo lezioni di musica da camera e strumento principale da oboisti americani ed europei tali: Andreas Wittmann, Liviu Varcol, Guido Ghetti, Maurice Bourge, Gregorio Hernandez, Olivier Doise, Augusto Loppy, Karl-Friedrich Wentzels, David Walter, Alfredo Bernardini, Quintetto di fiati da Berlino, ecc.

Ha ricoperto il ruolo di primo oboe in diverse orchestre, quali: Orchestra Rafael Urdaneta;

Orchestra Nazionale infantile e giovanile del Venezuela; Orchestra Fundación Niño Zuliano, Orchestra sinfonica del Zulia; Orchestra sinfonica di Maracaibo.

Ha avuto l'opportunità di suonare insieme all'Orchestra Teresa Carreño, Orchestra Simón Bolívar, e Orchestra giovanile di Caracas, oltre ad aver collaborato con le principali orchestre del suo paese (Mérida, Barquisimeto, Yaracuy, Trujillo).

Fu membro fondatore della scuola di musica "Fundación Niño Zuliano" curando la classe di Oboe e svolgendo il ruolo di professore di musica da camera. Due anni dopo diventa direttore d'orchestra nella stessa istituzione. Fu anche fondatore dell’Orchestra nazionale infantile e giovanile del Venezuela diretta da Simon Rattle e Gustavo Dudamel.

Nel 2011 in Italia fu partecipante attivo al Festival della Cultura di Bergamo.

Si è trasferito in Italia nel 2016 per completare gli studi presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino sotto la guida dei maestri Bruno Oddenino fino 2018 e Renzo Turola dal 2018 fin’ora. Inizia, inoltre, gli studi di musica barocca e di oboe barocco con i maestri Francesca Odling, Stefano Vezzani, Olivia Centurioni e l’ensamble “La Chimera” fino 2018.

Attualmente frequeta il primo anno del biennio, ricopre il ruolo di primo oboe in diverse realtà, quali l'orchestra degli studenti del Conservatorio Giuseppe Verdi, l'esamble Simphony Orchestra, l'esamble Tetragramma, l’ensambre Multimedial Universal Orchestra, la Camerata Ducale, l’Orchestra Polledro e Oboe aggiunto presso l’Orchestra sinfonica di Sanremo.

Inoltre alla musica accademica ha svolto il ruolo di primo oboe alle tournèe di diversi cantanti e figure italiane nel mondo Pop/Jazz quali si possono nominare: Chiara Galiazzo (2017), L’Aura (2018), Andrea Bocelli (2017), Giovanni Allevi (2017) e Max Gazzè (2018); dimostrando la sua versatilità come musicista in tutti i generi.

Fino al 2018 ha svolto attività come professore di musica nell'organizzazione "Pequeñas Huellas" insegnando il metodo del “Sistema di musica Venezuelano” nelle scuole del quartiere di Falchera e da gennaio 2019 viene preso dal Centro di formazione musicale di Torino come Professore d’Oboe.


Clarinetto

FRANCO DA RONCO ha iniziato la sua carriera musicale a 10 anni, studiando fisarmonica con il maestro Zaggia.

Tre anni dopo inizia lo studio del clarinetto ai corsi organizzati dalla Banda Musicale di Alpignano; nel frattempo partecipa a numerosi concorsi internazionali per giovani fisarmonicisti, vincendo numerosi primi premi, sia come solista, sia con il complesso di fisarmoniche del M° Zaggia. Terminate le scuole dell’obbligo si iscrive al Conservatorio “G. Verdi” di Torino, dove frequenta la classe di clarinetto del prof. E. Marani, e dall’anno successivo il corso di pianoforte con il prof. E. Occelli.

Nel 1976 assume la direzione della Banda di Alpignano, modernizzando il repertorio e attirando molti giovani, e portando il livello musicale della Filarmonica ad essere un esempio per i paesi limitrofi.

Nel 1978 si diploma in clarinetto con il massimo dei voti e nei due anni successivi, dopo una selezione europea, suona con l’orchestra internazionale “Jeunesses Musicales”.

Dal gennaio 1979 al gennaio 1982 è docente di clarinetto presso il Conservatorio di Cuneo.

Nel 1981 si diploma in pianoforte, e alla fine dello stesso anno vince il concorso di 2° clarinetto e clarinetto piccolo presso l’Orchestra Sinfonica della Rai di Torino, ruolo che occupa attualmente, anche dopo la trasformazione in Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI

Nello stesso anno è chiamato al servizio di leva e terminato il servizio militare rientra nell’Orchestra RAI dove, oltre ai concerti delle stagioni pubbliche, partecipa attivamente all’attività cameristica e al Gruppo di Musica Contemporanea della RAI.

Con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI ha partecipato alle tournèe in Giappone, Sud America, Inghilterra, Germania, Svizzera, Canarie, ecc…

Dal 2002 fa parte dell’ottetto a fiati “Gottlieb”, con il quale si esibisce regolarmente con concerti in tutta l’Italia.


Saxofono

ENEA TONETTI, direttore artistico dell’orchestra di fiati “Fiatinsieme” con la quale ha realizzato oltre 30 CD per la Casa Editrice Musicale “Scomegna”.

Diplomato con lode in clarinetto e con il massimo dei voti in sassofono presso il Conservatorio “G.Verdi” di Torino e laureato in didattica del sassofono presso il Conservatorio “A.Vivaldi” di Alessandria. Ha collaborato con “l’Orchestra Nazionale della R.A.I.” in qualità di sassofonista e clarinettista; come sassofonista con il “Teatro Regio di Torino”, l’orchestra “Giovanile del Piemonte”, con il “Teatro di Torino” , con il “Teatro Piccolo di Milano” e con l’ “Orchestra Filarmonica di Baden-Baden” (Germania). Con il Quartetto di Sassofoni “Fiatinsieme Sax Quartet” ha recentemente realizzato il CD “After Hour” con musiche interamente a loro dedicate.

E’ docente in ruolo di sassofono presso la Scuola Media “G.B. Viotti” di Torino e dal 2014 è docente presso il Liceo Musicale Cavour di Torino.

Come Direttore ha collaborato con gli “Ottoni dell’Orchestra Verdi di Milano” che ha diretto nel novembre del 2000 in un concerto trasmesso in diretta nazionale su RAI RADIO TRE.

E’ Direttore dell’ Accademia di Formazione Musicale di Trofarello (TO).

 


Fagotto

ORAZIO LODIN

è nato a Varese nel 1973, si è diplomato con il massimo dei voti a Milano nel 1993 e poi alla scuola superiore di musica di Stoccarda con Sergio Azzolini. Si è quindi distinto in numerosi concorsi, risultando idoneo come primo fagotto a Bologna, come controfagotto a Venezia, al Maggio Fiorentino, al Carlo Felice di Genova, all’Orchestra Haydn di Bolzano, alla Scala di Milano e all’orchestra dei giovani della comunità europea. Dal 2001 è membro stabile del Teatro Regio di Torino.


Corno

UGO FAVARO

diplomatosi nel 1987 con il massimo dei voti, ha collaborato con varie formazioni orchestrali e cameristiche nazionali ricoprendo il ruolo di solista e primo corno. Ha vinto il primo premio del Concorso di musica da camera della città di Genova e il primo premio al Concorso “Zoppi” della Città di Asti. Nel 1998 ha fondato il Quintetto d’ottoni Pentabrass del Teatro Regio di Torino, con cui organizza festival e masterclass. Ha inoltre all’attivo due pregevoli incisioni realizzate a New York e presentate per i Grammy Awards. Dal 2010 si esibisce con l’European Brass Orchestra, formazione di ottoni patrocinata dalla Comunità

Europea che opera in ambito internazionale. Dal 1988 ricopre il ruolo di primo corno presso l’Orchestra del Teatro Regio di Torino e ha collaborato in ambito cameristico con artisti quali Antonio Ballista, Bruno Canino, Gianluca Cascioli e Alexander Lonquich. È interessato all’utilizzo dello strumento in ambiti non classici come il jazz e la musica contemporanea sperimentale; ha collaborato inoltre per incisioni e concerti di musica leggera con Mina, Claudio Baglioni, Riccardo Cocciante, Andrea Bocelli e con jazzisti come Furio Di Castri, Emanuele Cisi, Stefano Bollani, Herbie Hankock ed Enrico Rava.

 


Tromba

IVANO BUAT

Dopo aver conseguito il diploma al CoNservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria sotto la guida di Lino Blanchod, si è perfezionato con Bo Nilsson, Armando Ghitalla e Calvin Price. Nel 1987-88 ha frequentato la Scuola di Alto Perfezionamento Musicale di Saluzzo studiando con Pierre Thibaud, Bernard Soustrot e Sandro Verzari.

È stato invitato come prima tromba nelle maggiori orchestre sinfoniche italiane quali la Filarmonica della Scala, l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, l'Orchestra dei Pomeriggi Musicali di Milano, l'Orchestra Regionale Toscana, l'Orchestra “A. Toscanini” di Parma e nei principali teatri quali il San Carlo di Napoli, il Carlo Felice di Genova, la Fenice di Venezia e il Teatro Regio di Torino, dove dal 1992 ricopre stabilmente il ruolo di prima tromba.

Collabora con orchestre internazionali come l'Orchestra della Svizzera Italiana di Lugano e la Sinfonieorchester Oberengadin. Unitamente all'attività cameristica con l’Ensemble Antidogma, l’Ensemble ’900 e oltre, il quintetto Pentabrass, con i quali ha realizzato anche incisioni discografiche e televisive, si esibisce in qualità di solista in Italia, Germania, Svizzera e Romania. Recentemente ha eseguito il Concerto per tromba di Haydn al Teatro Regio di Torino e il Concerto per tromba di Arutunyan all’Auditorium del Lingotto.

La sua attività didattica annovera corsi e master-class di perfezionamento nei principali Festivals di ottoni in Italia. Nel 1996 è stato docente al Conservatorio di Alessandria.

 


Trombone/Euphonium/Tuba

 

DEVID CESTE

Il suo percorso da musicista è incominciato studiando Trombone con il M° Floriano Rosini al Conservatorio «G.Verdi» di Torino; si è diplomato nel 1996 con il massimo dei voti e, nel corso dello stesso anno, ha vinto il 2° premio al Concorso d’Interpretazione Musicale « Città di Asti ».

Ha continuato la sua formazione frequentando i corsi della Scuola Superiore di Musica di Aosta, perfezionandosi con i Maestri Branimir Slokar, Roger Bobo, Jacques Mauger e Rex Martin; ha incominciato quindi a collaborare con l'Orchestra del Teatro Regio di Torino e con l'Orchestra Sinfonica Giuseppe Verdi di Milano, coltivando anche la sua passione per la musica contemporanea con esecuzioni ripetute di "Sequenza V" di L. Berio e "Keren" di I. Xenakis. 

Nell'anno 2000 ha vinto il concorso per la copertura del ruolo di secondo trombone presso l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, con la quale ha suonato nelle più prestigiose manifestazioni musicali e nelle più importanti sale da concerto italiane ed europee, ma anche in Sudamerica, in Giappone, negli Emirati Arabi uniti e nel Sultanato di Oman, diretto da importanti Maestri quali Mstislav "Slava" Rostropovich, Lorin Maazel, Zubin Mehta, Myung Wung Chung, Georges Prêtre, Peter Maag, David Robertson, Gary Bertini, Michel Plasson, Yuri Ahronovich, Daniel Oren, Raphael Frühbeck de Burgos, Eliahu Inbal, Jeffrey Tate, Luciano Berio, Gianandrea Noseda , Giuseppe Sinopoli, Riccardo Chailly, Kirill Petrenko, Juraj Valcuha, James Conlon, Andrea Battistoni, Trevor Pinnock, Christoph Eschenbach e diversi altri.

Tra il 2002 e il 2004 ha seguito i corsi di perfezionamento per Euphonium tenuti dal M° Corrado Colliard presso il Conservatorio «Cantelli» di Novara; nello stesso periodo ha frequentato una Masterclass di perfezionamento per Euphonium tenuta dal M° Steven Mead; Dal 2016 ha ottenuto la docenza per la classe di Euphonium al Conservatorio «G.Verdi» di Milano; collabora con l'Orchestra Giovanile Italiana di Fiati diretta dal M° Lorenzo Della Fontenei corsi estivi tenuti a Ripatransone (AP); è inoltre docente nei seminari «MasterBrass»  aPalazzolo sull'Oglio (BS) e nei Corsi di Alto Perfezionamento a Montebuono (RI).

Nel 2014 ha tenuto, come solista di Euphonium, la prima esecuzione italiana di «UFO Concerto»di Johan De Meij con l’Orchestra di Fiati della Valle Camonica diretta dal M° Denis Salvini; nel 2016 ha tenuto inoltre, come solista di Trombone, la prima esecuzione italiana di «Te Bon e Paiporta» di Ferrer Ferran con l'Orchestre d'Harmonie du Val d'Aoste diretta dal M° Lino Blanchod nonché la prima esecuzione italiana del «Concerto for Trombone and Wind Band» diDana Wilson con l'Orchestra di Fiati della Valtellina diretta dal M° Lorenzo Della Fonte.

 E' impegnato da sempre con formazioni di «musica da camera»; è stato infatti membro fondatore del «Trio Musiké» (tromba, trombone e pianoforte), del Quintetto di Ottoni «Sync Brass» e del«Quartetto Italiano di Tromboni». Ha collaborato inoltre con «I Solisti di Pavia», con l'Orchestra della Radio della Svizzera Italiana, con l'Ensemble «I Barocchisti» di Lugano, con l'Orquestra de la Comunitat Valenciana(Valencia, Spagna) e, in più occasioni con il ruolo di Primo Trombone, con l'Orchestre National de France (Parigi).


Percussioni

DAVIDE TONETTI inizia lo studio della batteria all'età di sei anni presso il Civico Istituto musicale "V. Baravalle" sede staccata di Trofarello, sotto la guida del M° Carlo Belotti e ha proseguito gli studi delle percussioni presso il Conservatorio Statale di Musica "G. Verdi" di Torino sotto la guida del M° Riccardo Balbinutti.

Nell'anno 2013-2014 è stato ammesso come allievo effettivo ai corsi di perfezionamento di timpani e percussioni dell'Accademia Corelli di Roma, tenuti dai Maestri Antonio Catone (timpanista Orchestra S. cecilia di Roma) e Edoardo Giachino (percussionista Orchestra S. Cecilia di Roma).

Ha partecipato e si è brillantemente distinto in importanti concorsi musicali fra i quali:

Concorso "Striano" (2013) di Frosinone, primo classificato nella categoria giovani;

Concorso Internazionale "Days of Percussion" di Pescara XI edizione, 2013, secondo classificato con primo premio non assegnato nella categoria Timpani e finalista nella categoria Snare Drum;

1° concorso musicale Comune di Trofarello (2013), I premio assoluto.

Ha all'attivo numerosi concerti con formazioni orchestrali e di musica da camera e ha partecipato in qualità di timpanista alla realizzazione di numerosi Cd con l'Orchestra di Fiati "Fiatinsieme" per le Edizioni Musicali Scomegna.

Dal 2018 ricopre il ruolo di Percussionista addetto allo Xilofono, Vibrafono, Marimba e Timpano presso l'Orchestra dell' Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma.


Il Programma delle MasterClass:

Sabato 20 luglio 2019

Ore 9,00 ÷ 13,00 perfezionamento strumentale individuale e di sezione

Ore 13,15 ÷ 15,00 pranzo

Ore 15,00 ÷ 18,00  perfezionamento strumentale individuale e di sezione

 

 

Gli iscritti alla MasterClass dovranno presentarsi per la registrazione dalle ore 8,30 del giorno di inizio, presso  la struttura in Borgata VIII Dicembre, Venaus.

 

Costi:

• Quota Rimborso Master, Allievo Effettivo € 50,00

INTERAMENTE GRATUITO PER GLI ALLIEVI ISCRITTI

ALL'INTERO CAMPUS STRUMENTALE!!!

  Numero MINIMO effettivi: 5   -  Numero MASSIMO effettivi: 10     

• Quota Rimborso Master, Allievo Uditore  € 20,00 

 

Vitto e alloggio sono a carico dei partecipanti

Pasti convenzionati presso il ristorante “Da Camillo”, Mompantero

Possibilità di pernottamento presso strutture convenzionate

 

 

 

Termine ultimo per l’iscrizione: 30/06/2019